• Progetti Export 2017

Progetti Export 2017

LINEE GUIDA CONTRIBUTI E PROGETTI EXPORT 2017

Al fine di accrescere la valorizzazione e la conoscenza del prodotto attraverso l’incremento dei volumi di vendita del formaggio Parmigiano Reggiano DOP nei mercati esteri, l’Assemblea del Consorzio ha deliberato di rinnovare anche per l’anno 2017 l'attività di sostegno delle azioni promozionali realizzate dagli operatori commerciali.

A)    CONTRIBUTI  TRADIZIONALI

E’ stato destinato uno stanziamento pari ad 800.000 € per attività di In-store promotion esclusiva, ovvero degustazioni in punto vendita con la presenza di hostess/tagliatore ed eventuale distribuzione di materiali promozionali ufficiali (gadget/cartacei). Tali risorse possono essere utilizzate per realizzare attività dedicate al solo formaggio Parmigiano Reggiano (non saranno ammesse attività di pairing o co-marketing) e dovranno riguardare Parmigiano Reggiano di stagionatura minima 24 mesi o, comunque, marchiato EXTRA-EXPORT.

L’assegnazione complessiva massima per ciascun operatore avverrà, previa presentazione dei progetti analitici, tramite riparto dell’importo complessivo stanziato sulla base della rispettiva quota di mercato.

Le richieste dovranno pervenire tramite l’usuale SCHEDA RICHIESTA CONTRIBUTI TRADIZIONALI 2017 entro il 28 Febbraio 2017.

Qualora complete e conformi, verranno esaminate e verrà data conferma scritta dell’assegnazione dei contributi.

Nel caso in cui l’importo dei progetti presentati ecceda l’importo del riparto assegnato, il Consorzio definirà l’ordine di priorità dei progetti stessi.

Saranno supportate le giornate di degustazione e promozione del prodotto realizzate tramite personale specializzato e formato a cui potrà essere associata la distribuzione di materiale informativo e/o gadget ufficiali acquistati direttamente dai fornitori convenzionati:

http://www.parmigianoreggiano.it/consorzio/promozionali_ufficiali/default.aspx

  • Dovranno essere preventivamente inoltrati all’ufficio Estero i calendari delle giornate analiticamente dettagliati per punto vendita utilizzando il modulo SCHEDA CALENDARIZZAZIONE CONTRIBUTI TRADIZIONALI 2017 (prevedendo aggiornamenti preventivi ove le azioni si discostassero da quanto precedentemente comunicato);
  • dovrà essere evidenziato obbligatoriamente un referente della catena da poter contattare per le attività di audit, che potranno essere svolte direttamente o indirettamente tramite le nostre Agenzie referenti;
  • Il contributo sarà forfettario, ovvero sarà calcolato secondo il seguente schema di costi unitari standard giornalieri per singolo punto vendita:

- costo di una giornata di promozione senza distribuzione di materiali ufficiali: 200 €
- costo di una giornata di promozione con distribuzione di materiali ufficiali: 300 €

  • I materiali promozionali non ufficiali non saranno rendicontabili;
  • il contributo riconosciuto dal consorzio potrà coprire massimo fino al 50% del costo dell’azione;
  • il contributo sarà erogato a consuntivo e calcolato in funzione del numero di giornate effettivamente realizzate.

a consuntivo dovrà essere compilata una SCHEDA DI RENDICONTAZIONE CONTRIBUTI TRADIZIONALI 2017 per ogni progetto/catena, allegando:

  • le immagini delle attività, con l’attenzione di ritrarre effettiva attività di degustazione ed utilizzo di materiale ufficiale qualora fosse stato previsto;
  • la calendarizzazione definitiva.

B) PROGETTI EXPORT 2017

I progetti export, prevedono obbligatoriamente il coinvolgimento preventivo e  diretto del Consorzio e tale coinvolgimento dovrà necessariamente proseguire anche nelle fasi di programmazione operativa ed implementazione vera e propria delle attività, in taluni casi anche tramite il supporto delle Agenzie del Consorzio.

Le proposte iniziali dovranno essere preventivamente presentate e discusse con l’Ufficio Estero e/o la  Direzione del Consorzio, alla presenza della catena/importatore estero presso la sede del Consorzio (o in altro luogo concordato o in videoconferenza).

Le aziende interessate dovranno presentare entro il 28 febbraio 2017  una richiesta per ogni progetto/mercato compilando integralmente e dettagliatamente la SCHEDA RICHIESTA PROGETTI EXPORT 2017.

I contenuti dei progetti dovranno:

  • essere legati ad obiettivi di aumento della conoscenza delle distintività del Parmigiano Reggiano e della sua valorizzazione,
  • prevedere un obiettivo di crescita dei quantitativi incrementali annui per singola catena;
  • prevedere un miglioramento di aspetti qualitativi quali l’inserimento di prodotto premium e/o lunghe stagionature, nonché della presentazione del prodotto nei PDV;
  • riguardare la promozione di Parmigiano Reggiano di stagionatura minima 24 mesi o, comunque, marchiato EXTRA-EXPORT (è ammissibile una deroga qualora la promozione preveda il coinvolgimento dell’intera gamma di prodotti o qualora si tratti di casi particolari).

Il Limite massimo di contributo erogabile ogni singolo progetto sarà di Euro 150.000. Non è prevista una soglia minima di investimento, tuttavia, nella fase di istruttoria verrà valutata la coerenza dell’investimento presentato con le attività previste ed i risultati attesi.

Il Consorzio procederà ad una prima ripartizione delle risorse tra i progetti presentati entro il 28 Febbraio 2017.

Ogni progetto verrà valutato singolarmente e sottoposto al Comitato Esecutivo per approvazione, dopodiché ne verrà data conferma scritta.

Nel corso dell’anno il Consorzio potrà condurre verifiche in merito alla buon esecuzione delle attività programmate.

Si ricorda che dovranno essere preventivamente inoltrati all’Ufficio Estero i calendari delle giornate analiticamente dettagliati per punto vendita utilizzando il modulo SCHEDA CALENDARIZZAZIONE PROGETTI EXPORT 2017 (prevedendo aggiornamenti preventivi ove le azioni si discostassero da quanto precedentemente comunicato) e che qualsiasi materiale diverso dai promozionali ufficiali dovrà essere preventivamente autorizzato dallo scrivente.

Si rammenta inoltre che non saranno considerate ammissibili attività realizzate in concomitanza di promozione di prodotti competitors (per qualsiasi tipologia di attività).

A consuntivo dovrà essere compilata una SCHEDA RENDICONTAZIONE PROGETTI EXPORT 2017 per ogni progetto, allegando i giustificativi richiesti: copia di tutte le fatture e relativi giustificativi di pagamento, subfatture, materiali audiovisivi, immagini ritraenti le promozioni, calendarizzazione definitiva, nonché copia originale di inserzioni o materiali creati ad hoc.

Una volta approvata la rendicontazione, la fattura relativa ai contributi potrà indifferentemente  essere emessa dall’operatore commerciale italiano (esportatore), dall’importatore o direttamente dalla catena distributiva coinvolta.

CRITERI DI ACCESSO 2017

Possono inoltrare domanda di contributo solo le aziende esportatrici Accreditate:

  • che esportino una quantità minima pari a 50 tonnellate annue;
  • che abbiano consentito la verifica contabile da parte della Società di revisione (qualora prevista);
  • che abbiano fornito i dati relativi alle proprie esportazioni relativamente agli anni 2015 e 2016 al servizio rilevamenti statistici del Centro Ricerche Produzioni Animali (CRPA) tramite QUESTIONARIO EXPORT 2016;
  • che abbiano sottoscritto la DICHIARAZIONE DI ADESIONE PROGETTI 2017

Il QUESTIONARIO EXPORT 2016 dovrà pervenire entro il 31 Gennaio 2017 in modo da permettere l’elaborazione delle rispettive quote di mercato sulla base delle quali verrà  determinato il riparto dei contributi tradizionali per il 2017. Tali dati potranno essere verificati dalla società di revisione che condurrà audit presso la società/sede amministrativa.

I dati devono essere inviati all’attenzione del Dott. Claudio Montanari (e-mail: c.montanari@crpa.it; telefono: 0522/436999) e per conoscenza all’Ufficio Estero dello scrivente (e-mail: passani@parmigianoreggiano.it).

La DICHIARAZIONE DI ADESIONE PROGETTI 2017 deve essere compilata e restituita debitamente firmata contestualmente alla presentazione del primo progetto export a valere sul 2017.

MODALITA’

Tutta la documentazione prevista dalle presenti linee guida dovrà pervenire all’Ufficio Estero del Consorzio all’indirizzo e-mail: passani@parmigianoreggiano.it.

tutte le azioni dovranno essere obbligatoriamente realizzate entro il 31 Dicembre 2017.

EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

Il contributo verrà erogato a consuntivo, previa approvazione formale della rendicontazione da parte del Comitato Esecutivo dello scrivente.

Si ricorda che:

  • la percentuale effettivamente riconosciuta potrà essere ridotta in caso di mancato rispetto delle Linee Guida, nonché degli obiettivi raggiunti, o del rating in corso d’anno 2017;
  • l'importo erogato non potrà in ogni modo superare il limite massimo dell'importo assegnato.

RATING

Gli operatori che accedono ai contributi 2017 sono sottoposti a valutazione soggettiva (rating) basata su:

  1. nuove non conformità gravi rilevate da OCQ-PR nel biennio 2016/2017;
  2. nuove violazioni sanzionate e/o segnalate dalla vigilanza-CFPR ad organi ufficiali e/o sanzionate da altri organi nazionali competenti (Icq, Nac, Nas, Cfs) nel 2016/2017;
  3. non conformità rilevate attraverso le analisi ufficiali CFPR (acido ciclopropilico ed isotopi);
  4. eventuali scostamenti rilevati nell’audit contabile obbligatoria realizzata da primaria società di revisione incaricata dal Consorzio.

Per quanto riguarda il punto 3) si sottolinea che i campioni prelevati al commercio (in più aliquote dello stesso lotto) durante l'ordinaria  attività di vigilanza in Italia o all'estero, vengono sottoposti ad analisi per la verifica dell'autenticità del prodotto. Le analisi sono:

  • lisozima: assente
  • profilo isotopico e minerale: conforme al Parmigiano Reggiano
  • acidi ciclopropilici: <0,01%

I campioni che non saranno conformi ad una di queste analisi, previa valutazione di possibili azioni che il Consorzio si riserva di fare in ambito amministrativo o penale, saranno oggetto di controanalisi su un’aliquota aggiuntiva, previa informazione e coinvolgimento dell’azienda interessata. In caso di conferma della positività alla controanalisi, sarà considerata non conformità ai sensi del “rating export”.

In caso di rating «negativo», sarà applicato, sia in fase di approvazione che di rendicontazione, un taglio della quota di contributo del Consorzio (del totale delle spese effettivamente sostenute e rendicontate dall’impresa esportatrice).

In caso di recidività la quota a carico del Consorzio sarà ulteriormente  ridotta, è fatta salva la facoltà del Comitato Esecutivo di determinare azioni ulteriormente restrittive in caso di recidività.

In caso di non conformità rilevate successivamente al riparto 2017 e comunque prima dell’erogazione del Contributo, l’applicazione del taglio avverrà sul saldo.