• 2007

PARMIGIANO REGGIANO E SPORT: A PARMA UN BINOMIO VINCENTE

Parma, 20 luglio 2007 - Il Consorzio del Parmigiano Reggiano conferma la particolare attenzione che da anni riserva al mondo dello sport, e per domenica, a Parma, ha assicurato il suo sostegno ad una gara podistica davvero inconsueta.
Il 22 luglio, a Prato Spilla, si corre infatti la Trial Run dei 100 Laghi, una corsa in quota che si snoda sui ripidi sentieri e sulle scoscese e assolate salite del crinale dell'Appennino Parmense. Una originale corsa nella natura, che mette alla prova l'abilità e la resistenza dei podisti negli splendidi scenari in cui è inserita. Lunga 10 chilometri, la corsa si svilupperà all'interno del Parco dei 100 Laghi, proponendo diversi strappi in salita e in discesa; alla fine i partecipanti (numero chiuso a 200 podisti) si ritroveranno ad una quota di 550 metri superiore a quella di partenza.
"Sostenere questi eventi sportivi – ha dichiarato Stefano Cavazzini, presidente della Sezione di Parma del Consorzio – significa per il nostro ente far conoscere sempre di più il valore del nostro prodotto, ottenuto in modo del tutto naturale, soprattutto quale alimento specifico e completo per chi pratica sport di durata. Il Consorzio non è nuovo a sostenere ricerche, campioni dello sport – si pensi al nuotatore Massimiliano Rosolino ed al maratoneta Stefano Baldini – ed imprese speciali, come la conquista di tutte le cime sopra gli ottomila metri da parte di Nives Meroi. Se vogliamo, possiamo dire che la Trial Run dei 100 Laghi, che si corre domenica prossima in uno scenario ambientale unico, essendo una sintesi tra abilità e natura pare essere una metafora del Parmigiano Reggiano, prodotto naturale ma comunque opera dei casari e della loro capacità di trasformare il latte in un formaggio unico".
Ideatore e realizzatore di questa manifestazione è Gian Carlo Chittolini, già artefice di diverse e originali iniziative di questo tipo. Dopo aver creato la Maratona delle Terre Verdiane, seguita dalla Corri a Salso, dalla Staffetta di S.Lucia e dalla ultra K Marathon, Chittolini, con questa Trial Run dei 100 laghi, realizza un altro evento che si inserisce nella tradizione della corsa a Parma, ma anche nel tradizionale legame tra Parmigiano Reggiano e sport.
"Già negli anni 80 – afferma Gian Carlo Chittolini – il rapporto tra le qualità energetiche del Parmigiano Reggiano ed i campioni della corsa, che si alimentavano quotidianamente con il "re dei formaggi", era cosa nota. Lo posso testimoniare per esperienza diretta, visto che allora ero allenatore della Nazionale Italiana di Atletica Leggera, e da Alberto Cova a Gabriella Dorio, da Gelindo Bordin a Stefano Baldini, tutti inserivano nella loro alimentazione il Parmigiano Reggiano”. Così, quando mi sono immerso nella carriera di organizzatore di eventi sportivi, da subito ho legato il nome del Consorzio del Parmigiano Reggiano a queste manifestazioni".
"Tutti questi eventi sportivi che abbiamo realizzato – continua Chittolini – dalla Maratona delle Terre Verdiane fino alla gara di domenica prossima a Prato Spilla, si svolgono nella zona di produzione del Parmigiano Reggiano, e per il calore e la simpatia che suscitano tra gli appassionati della corsa, costituiscono uno strumento importante per saldare un forte legame tra gli sportivi e il territorio locale, le sue tradizioni, la sua cultura e i suoi prodotti d’eccellenza”.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette