• 2010

Vieni a "Squisito!", c'è il Parmigiano Reggiano

Incontri e degustazioni allo stand del Parmigiano Reggiano, con un'attenzione particolare a bambini e ragazzi

Guarda la fotogallery dell'evento

Reggio Emilia, 23 aprile 2010  -  Territorio, educazione alimentare dei giovani, informazione sul prodotto... Sono queste le linee di azione che guidano la partecipazione del Parmigiano Reggiano a Squisito!,  una manifestazione dedicata a chi ama la buona tavola, la storia e la cultura del cibo e che si svolgerà presso la Comunità di San Patrignano, a Rimini, dal 30 aprile al 3 maggio prossimi.
E' il secondo anno che il Consorzio del Parmigiano Reggiano sostiene Squisito!, occasione di incontri, dibattiti e tavole rotonde, esperienze gastronomiche, degustazioni e assaggi per discutere e fare esperienza del cibo, della filiera di produzione, della stagionalità dei prodotti e dei modelli sostenibili e di qualità di produzione alimentare.

"Vogliamo cogliere questa occasione – sostiene Giuseppe Alai, presidente del Consorzio – per incontrare i nostri sostenitori e consumatori, poiché vogliamo far conoscere di più il nostro formaggio che si apprezza maggiormente se si hanno quei criteri che ci possono far superare il "mi piace, non mi piace" per cogliere quegli aspetti di struttura e aroma che contraddistinguono il Parmigiano Reggiano, espressione autentica del territorio in cui nasce perché fatto con latte crudo e senza aggiunta di additivi".  Per questo nello stand del Consorzio saranno organizzate delle degustazioni dove i visitatori potranno seguire un cammino che porta a percepire come è diverso di Parmigiano Reggiano di diverse stagionature. Infatti, sotto la guida di un assaggiatore dell'APR (l'Associazione di Assaggiatori dei Parmigiano Reggiano), si potranno percepire le diversità di struttura, di odori, di aroma e di sapori tra un Parmigiano Reggiano giovane (intorno ai 15 mesi) e un altro Parmigiano Reggiano, prodotto dallo stesso caseificio, ma di maggiore stagionatura, come quelli di oltre 22 mesi e di oltre 30 mesi. "E' un modo molto concreto – continua Alai - per far percepire ai consumatori il significato del tempo di stagionatura, una componente fondamentale nel nostro processo produttivo, e un modo diretto di parlare delle particolarità del nostro sistema produttivo, che esprime storie di uomini e di passioni in grado di dare prodotti eccezionali". Infatti, il formaggio che accompagnerà le degustazioni e che potrà essere acquistato direttamente dai partecipanti sarà del caseificio Migliara di Casina, un paese della montagna in provincia di Reggio Emilia, che nel dicembre 2009 si è aggiudicato la Grolla d'oro al concorso "Formaggi d'autore" a Saint Vincent come miglior formaggio d'Italia a latte crudo e che sarà in vendita grazie all'intervento diretto del Conva, il Consorzio di Valorizzazione dei prodotti dell'Appennino Reggiano. "Una vera eccellenza – conclude Alai – che vogliamo sia messa a disposizione dei consumatori per creare sempre più un contatto diretto fra produttore e consumatore con lo scopo di favorire la massima percezione del valore del prodotto".

E uno sguardo particolare, in quest'opera di educazione, il Consorzio lo vuole rivolgere ai giovani, sia perché la Comunità di San Patrignano, che ospita l'evento, ha nella sua missione l'obiettivo di rivolgersi ai giovani, di accoglierli e di formarli professionalmente in uno dei tanti mestieri offerti dal settore enogastronomico, sia perché la rieducazione culturale dei consumatori deve rivolgersi in primis ai bambini, consumatori di Parmigiano Reggiano sin dallo svezzamento. "Il Consorzio crede in questa attenzione verso i bambini e i ragazzi – conclude Alai – tant'è che ogni anno ospitiamo tantissime classi e scuole nei nostri caseifici per assistere al processo produttivo e in questi anni abbiamo realizzato e sostenuto interessanti progetti di educazione alimentare proprio nelle scuole stesse". I bambini e i ragazzi saranno coinvolti da una storia e da un personaggio. La storia è quella di "Giallo formaggio", un testo scritto da Cristina Allodi, Ilaria Mazzoli e Francesco Ballarini ed edito nel 2005 da "Sale in zucca" proprio per realizzare un progetto di educazione alimentare nelle scuole della province di origine del Parmigiano Reggiano. E il personaggio che guiderà e animerà degustazioni ad hoc di Parmigiano Reggiano (snack a merenda) nella giornata di lunedì, 3 maggio, sarà Claudia Penoni, attrice comica conosciuta al pubblico di Zelig come “la polacca Cripztak Cripztak” e nota ai bambini come la mamma di “Life Bites” Bites”, commedia in onda su Disney Channel. Un'esperienza quindi che intende promuovere in modo divertente ma approfondito una conoscenza a 360 gradi del Parmigiano Reggiano, dove il bambino possa compiere un’esperienza diretta attraverso il gioco coinvolgendo tutti i sensi (tatto, olfatto, gusto, vista e udito).

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette