• 2012

Intervento del direttore Leo Bertozzi

Verso la gestione del prodotto

I Consorzi dei Dop auspicano che i Pacchetti Latte e Qualità in divenire portino ad una concreta gestione economica delle produzioni per un equilibrio tra domanda ed offerta a vantaggio di consumatori e produttori

Reggio Emilia, 27 gennaio 2012  -  Un tema particolarmente rilevante per il Consorzio del Parmigiano-Reggiano  è quello della gestione delle quantità prodotte.

Il ruolo specifico dei Consorzi Dop e Igp riguarda la azioni di tutela – cioè di protezione della denominazione e del marchio – e le azioni di promozione e di valorizzazione.
La nostra esperienza, pur con risultati unici di protezione del marchio come la tutela del termine "parmesan" ed il condizionamento nel comprensorio di origine, ci insegna come non sia più sufficiente che un marchio collettivo sia tutelato e che sia noto per garantire il valore aggiunto alla produzione e mantenere la qualità. Diventa essenziale attuare anche azioni tese a regolare l'offerta, per adeguarla alla domanda, assicurando stabilità.

Per questo nel nostro Paese, fin dal 2005, è stata data possibilità di attuare Piani Produttivi per i formaggi Dop a lunga stagionatura, con cui è stato adottato il relativo Piano produttivo 2006-2010 del Parmigiano-Reggiano, recentemente prolungato per un triennio. Si tratta di un insieme di norme vincolanti adottate dai produttori, per gestire in modo ordinato la crescita produttiva premiando la qualità del prodotto.

Il Consorzio, insieme agli altri consorzi di tutela delle Dop e delle Igp riuniti nell'associazione italiana Aicig, ha svolto un intenso lavoro per inserire la possibilità della gestione produttiva anche nell'evoluzione legislativa europea del Pacchetto Latte e del Pacchetto Qualità.
Durante uno specifico incontro, avvenuto col ministro delle Politiche Agricole e Alimentari, Mario Catania, è stata  affrontata questa tematica.  Il ministro ha sottolineato la rilevanza di azioni che vedono accomunati i consorzi di tutela e la pubblica amministrazione per ricercare in Europa i supporti degli altri Paesi membri e raggiungere l'obiettivo. Il ministro ha dunque assicurato l'impegno dell'Italia
per sostenere l'inserimento della gestione produttiva per i prodotti Dop e Igp nella regolamentazione europea ed in primo luogo nel Pacchetto Latte, la cui adozione è prevista per i primi mesi dell'anno.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette